venerdì 4 luglio 2014

Recensione Oltre i limiti di Katie Mcgarry

Titolo: Oltre i limiti
Titolo originale: Pushing the limits
Autrice:Katie Mcgarry
Pagine:392
Trama:
Nessuno sa cosa sia successo a Echo Emerson, la ragazza più popolare della scuola, la notte in cui le sue braccia si sono ricoperte di cicatrici. Nemmeno lei ricorda niente, e tutto ciò che vuole è ritornare alla normalità, ignorando i pettegolezzi e le occhiate sospettose dei suoi ex-amici. Ma quando Noah Hutchins - il "bad boy" del quartiere - irrompe nella sua vita con la sua giacca di pelle, i suoi modi da duro e la sua inspiegabile comprensione, il mondo di Echo cambia. All'apparenza i due non hanno nulla in comune, e i segreti che custodiscono rendono complicato il loro rapporto. Eppure, a dispetto di tutto, non riescono a fare a meno l'uno dell'altra. Dove li porterà l'attrazione che li consuma e cos'è disposta a rischiare Echo per l'unico ragazzo che potrebbe insegnarle di nuovo ad amare?

Recensione:
Avete presente quando nella recensione di Le coincidenze dell'amore vi parlavo di quanto mi piacesse che dietro al caratteraccio del Bad-boy di turno ci fosse un motivo plausibile? 
Beh con questo libro sembra che tutte le mie preghiere siano state finalmente ascoltate perché in Oltre i limiti mi ritrovo con non uno ma ben due personaggi problematici con un passato traumatizzante! non è fantastico? 
ok questo non fa di me una bella persona...gioire delle disgrazie altrui non è una cosa carina,ma visto che i protagonisti del libro non esistono questo non fa di me una cattiva persona,vero?


Echo era la ragazza più popolare della scuola,era circondata da un sacco di amici,aveva un fidanzato fantastico e a casa sua stava sempre con il fratello maggiore,Aries.
La sua vita era qualcosa di molto simile alla perfezione e probabilmente chiunque all'interno della scuola avrebbe fatto a pugni per essere al suo posto.
Dopo la morte di Aries però qualcosa cambia,Echo inizia ad allontanarsi dal suo fidanzato e dai suoi amici,la morte del fratello l'ha distrutta ed ad alimentare le fiamme del dolore che bruciano dentro Echo come un falò c'è anche il padre della ragazza che lascia la moglie per Ashley,la tata che Echo adorava tanto da bambina.
Inoltre la madre della nostra protagonista è bipolare e deve prendere delle pastiglie per restare calma,la morte del figlio e il divorzio col marito però feriscono profondamente la donna. Echo un giorno va a visitare la madre e quella sera accade qualcosa di terribile.
Qualcosa di così terribile che la mente di Echo ha deciso di eliminare il ricordo dalla sua mente,tutto ciò che le rimane sono delle cicatrici sulle braccia,qualcosa si è rotto dentro di lei dopo quella notte,qualcosa di irreparabile.

 È come se ci fosse questo grande buco nero nel mio cervello,e sta aspirando via la vita da me. Le risposte sono al suo interno così mi siedo per ore e lo osservo.                 
               Non importa per quanto tempo e quanto intensamente lo guarda,                         
                                                     tutto ciò che vedo è l'oscurità"                                                    

Noah Hutchins giocava a basket,stava con le persone popolari e usciva con le ragazze giuste,le ragazze che assomigliano molto a Echo,quelle che sono sempre vestite alla moda,che vanno bene a scuola e che seguono sempre le regole.
Noah era uno di quei ragazzi con cui i genitori vorrebbero che le figlie uscissero,però dopo che i suoi genitori sono morti in un incendio tutto è cambiato.
Il Noah che tutti conoscevano non esiste più,è stato rimpiazzato da un ragazzo cinico e che ha picchiato il padre adottivo,un ragazzo che tutti temono e a cui non interessa niente della scuola.
L'unica cosa che interessa a Noah sono i due fratelli più piccoli,che si trovano in una famiglia adottiva diversa dalla sua,tutto ciò che vuole è riuscire ad avere la custodia dei fratelli,il resto è superfluo.
Cosa fa incrociare le vite di Echo e Noah? beh entrambi vanno dall'assistente sociale,la signorina Collins,che sapendo che Echo ha bisogno di soldi per rimettere a posto l'auto del fratello e sapendo che Noah ha bisogno di ripetizioni per non perdere l'anno prende due piccioni con una fava.
Echo è intelligentissima e i suoi voti sono così alti da essere sopra la media nazionale,quindi è la ragazza perfetta per dare ripetizioni al ragazzo ribelle della scuola.

"Abbiamo letto delle sirene a lezione d'Inglese questo Autunno;stronzate della                         mitologia greca su donne così belle,le loro voci così incantevoli,che gli uomini              facevano tutto per loro. Sembra che le stronzate della mitologia siano vere perché                                        ogni volta che la vedo,perdevo la testa"                                                 


Ok devo cercare di concentrarmi perché altrimenti finisco per scrivere un poema d'amore dedicato a Noah,e non mi sembra il caso...per cui parlerò prima di Echo.
Dunque io ho sperato fin dalla prima pagina che la protagonista femminile di questo libro non fosse la solita testa di rapa che allontana il protagonista maschile fino a quando non mancano 20 pagine alla fine del libro,e proprio quando i lettori non ce la fanno più e sperano che tutto finisca in tragedia la protagonista si rende conto di amare il ragazzo e allora lo bacia davanti a tutti nel corridoio della scuola.
Per fortuna le mie preghiere sono state ascoltate! Grazie miei Dei di questo magnifico regalo!
Echo a sempre avuto tutto però la sua vita inizia lentamente a sgretolarsi come un vaso di terracotta dopo che suo fratello muore,la vita di Echo cambia da un giorno all'altro,prima è felice e vive in un mondo perfetto mentre il momento dopo tutto crolla.
Dopo quello che è successo la notte che è andata a trovare sua madre tutti a scuola la chiamano "la stramba" e la cosa peggiore è che lei non ricorda niente. Continua a passare da un assistente sociale all'altro sperando di riuscire a ricordare qualcosa ma non è mai cambiato niente.
A metà del suo ultimo anno scolastico Echo decide che deve cercare di lasciarsi alle spalle il passato e che deve riprendere in mano la sua vecchia vita per tornare alla normalità.
Quando però inizia a conoscere Noah,Echo si rende conto che la normalità non fa più parte del suo mondo e che non importa quanto lei si sforzi,niente tornerà mai come prima.
Il personaggio di Echo mi è piaciuto molto perché è una ragazza che si sa anche divertire,non una che pensa sempre e solo al passato (per fortuna perché altrimenti mi sarei fatta due zebedei grossi come Disneyland ). Echo è stata capace di stupirmi più di una volta lasciandomi sempre piacevolmente sorpresa da quanto fosse diversa dalla persona che mi aspettavo e questo direi che le fa guadagnare molti punti,ok in un pezzo del libro mi ha fatto leggermente alterare però capisco che l'autrice doveva trovare una scusa per mettere in crisi il suo rapporto con Noah,per cui la perdono.


Noah fa credere a tutti di essere uno stronzo,e gli riesce molto bene. Il problema è che in realtà Noah ha sempre pensato agli altri e poi a se stesso,e ora che i suoi genitori non ci sono più il suo unico pensiero va ai fratelli e tutto quello che vuole e poterli tenere al sicuro.
Noah non era pronto a perdere tutto in una notte,non era pronto a dover affrontare la realtà da solo,come non era pronto a vedersi scivolare il mondo dalle mani. A vederlo per terra in mille pezzi e sapere di non poter più fare niente per metterlo a posto.
Noah deve fare il possibile per avere la custodia sui fratelli più piccoli.
Però quando Echo entra nella sua vita improvvisamente le cose che contano sono cambiate e  deve decidere cosa vuole fare con il suo futuro.
Noah è troppo dolce per questo universo,non è possibile! devo ammettere che mi è piaciuta di più la sua storia perché mi ha commossa a differenza di quella di Echo.
Ma probabilmente questo è dovuto solo allo splendido personaggio che la Mcgarry è riuscita a creare.
Noah ha la facciata del cretino,del ragazzo a cui non frega niente di nessuno,ma come ho già detto è tutta una facciata perché Noah non pensa mai a se stesso,pensa sempre agli altri,lui viene sempre dopo. E questo lo rende stramaledettamente appetibile agli occhi di noi ragazze...
Dietro alla facciata di Noah si nasconde tanta paura e tanto,troppo dolore,più di quanto un ragazzo dell sua età dovrebbe sopportare,lui sente un senso di dovere nei confronti dei fratelli perché sente di essere l'unico che può aiutarli.
Questo è davvero un gran personaggio,lasciatemelo dire,diamo a Cesare quel che è di Cesare...Noah è uno di quei protagonisti tutti da scoprire che nascondono troppe cose agli altri e che non si fidano di nessuno per dei motivi decisamente plausibili.


Ho divorato questo libro in due notti e sono davvero contenta di aver avuto tutto il tempo del mondo per leggerlo in santa pace. Di solito alla lunga i libri Romance mi annoiano per qualche motivo che non mi so spiegare,però questo è stato davvero un gran libro che non mi ha assolutamente annoiata.
Oltre i limiti parla di crescita,infatti durante l'arco della storia i personaggi maturano in modo molto realistico,riescono a capire quali siano le priorità e quando è il momento di mettere da parte l'orgoglio. 
Katie Mcgarry ha fatto un ottimo lavoro nel creare dei personaggi problematici che però fossero realistici,non ha sbagliato niente e mi sono addirittura commossa in alcune parti riguardanti Noah.
Ci sono quei libri che ti fanno riflettere e che ti fanno capire quanto sia fragile la realtà che ci circonda,quei libri che ti fanno cresce e che ti muovo qualcosa nell'animo.
Questo è uno di quelli,la storia è meravigliosa così come i personaggi,che sono TUTTI  caratterizzati benissimo,ho adorato da morire Isaiah e Beth i migliori amici di Noah perché mi hanno fatto ridere un sacco anche se devo ammettere che sono contenta che l'autrice non abbia forzato troppo la relazione fra i due. Beth mi è piaciuta particolarmente perché ha un carattere molto simile al mio e non vedo l'ora di leggere Dare you to il libro che parla di lei e che ho già iniziato.
Anche la signorina Collins mi è piaciuta un sacco perché funge un po' da personaggio guida dato che né Noah né Echo hanno qualcuno su cui fare affidamento e che gli aiuti a prendere le giuste decisioni.
Mi sto dilungando decisamente troppo quindi è meglio se smetto scrivere...comprate questo libro perché è qualcosa di magico! vi farà commuovere e provare delle emozioni molto forti facendovi sentire in stretto contatto con i personaggi.

"Perché crescere significa fare scelte difficili e fare la cosa giusta non significa                                               necessariamente fare ciò che ti fa star bene"                                               



                                                                        Voto 5/5                                                                           

4 commenti:

  1. Adorabile questo libro, nelle sfighe io ci sguazzo e qui ero come una paperella con tutto il lago di Garda a disposizione xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io l'ho trovato davvero troppo tenero *-*

      Elimina
  2. Bella recensione! :)
    Lo leggerò al più presto, non ho idea del perchè ancora non l'abbia fatto! ;)
    Mi ha da sempre incuriosito! Non vedo l'ora! **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Poi fammi sapere cosa ne pensi di questo libro mi piacerebbe davvero avere altre opinioni a riguardo :3

      Elimina